Archivi

Smog.Tornano le domeniche a piedi anche a Firenze. A stabilirlo i sindaci dell’Area Omogenea Fiorentina

Firenze –  Le domeniche ecologiche dopo Milano e Torino tornano anche a Firenze dove i livelli del PM10, le famigerate polveri sottili, continuano a salire: dal 1° gennaio ad oggi sono stati registrati già 18 sforamenti, a fronte dei 35 consentiti dalla vigente normativa europea.

E’ una delle proposte dibattute questa mattina, come stabilisce la legge regionale, nel corso di una riunione dei comuni dell’Area Omogenea Fiorentina: Firenze, Signa, Lastra a Signa, Scandicci, Campi, Bagno a Ripoli, Sesto Fiorentino e Calenzano.

I lavori sono stati coordinati dalla Provincia di Firenze. L’obiettivo è quello di uniformare le strategie di risposta al problema inquinamento.

Il pacchetto delle misure proposte, oltre alle domeniche ecologiche, prevede la riduzione della temperatura del riscaldamento domestico a non più di 18 gradi e una limitazione nell’orario di accensione, per non più di 8 ore, con l’invito ai cittadini ad usare mezzi pubblici o veicoli non a motore.

In più, alcuni veicoli più inquinanti, ossia ciclomotori e motocicli a due tempi, autovetture a benzina euro 1, autovetture diesel euro 2 e euro 3, veicoli per  trasporto merci diesel euro 1 ed euro 0, avrebbero accesso limitato in alcune definite zone urbane dei vari Comuni.

Questi provvedimenti, al vaglio adesso delle singole amministrazioni comunali, potrebbero entrare in vigore ed essere attuate continuativamente fino al 31 marzo quando la chiusura dei riscaldamenti determinerà un miglioramento della qualità dell’aria.

Nel frattempo, visto che l’Autostrada rimane una delle fonte principali di inquinamento, i Comuni aderenti all’Area Omogenea scriveranno una lettera da inviare ad Autostrade per l’Italia, per chiedere la limitazione della velocità a 90km/h.

I Comuni valuteranno anche la possibilità di  chiedere un indennizzo a Autostrade per l’Italia i cui proventi doverebbero essere utilizzati per azioni di miglioramento della qualità dell’aria.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 1 Febbraio 2011. Filed under Cronaca,In primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.