Archivi

Sciopero generale: la Toscana si ferma

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

(Immagine d’archivio)

Firenze – Manifestazioni e cortei in tutta la Toscana oggi in occasione dello sciopero generale di otto ore indetto da Cgil e Uil contro il Jobs Act e la legge di stabilità.

I sindacati, scrive la Cgil in una nota, chiedono “a Governo e Parlamento di cambiare in meglio la legge sul lavoro e la legge di stabilità, rimettendo al centro il lavoro, le politiche industriali e dei settori produttivi fortemente in crisi, la difesa e il rilancio dei settori pubblici e e la creazione di nuova e buona occupazione”.

In Toscana saranno tre le manifestazioni: a Firenze, Siena e Pisa.

A Firenze il corteo è partito alle 9 da piazza Poggi e l’arrivo è in piazza Santissima Annunziata, passando per il ponte alle Grazie, lungarno Diaz, via Por Santa Maria, Calimala, piazza Duomo, via Martelli, via Cavour, piazza San Marco e via Battisti.

A Pisa concentramento in piazza Guerrazzi alle 8,45, corteo fino a piazza San Paolo all’Orto. A Siena concentramento alle 8,30 alla Lizza, corteo fino a piazza Duomo e poi comizio aperto da Sandro Santinami (segretario generale Uil Siena) e concluso da Alessio Gramolati (segretario generale Cgil Toscana).

Disagi previsti per chi usa i trasporti pubblici ad esclusione di Firenze dove gli autobus circoleranno regolarmente perché i trasporti su gomma si sono già astenuti la settimana scorsa.

Autobus fermi, invece, a Pisa dalle 9:00 alle 17:00; a Prato dalle 15:05 a fine turno; a Pistoia dalle 8:45 alle 12:45 per Blu Bus Copit, dalle 8:30 alle 12:00 e dalle 15:00 a fine turno per Copit; a Livorno dalle 15:00 a fine turno; a Lucca dalle 8:30 alle 12:00 e dalle 17:00 alle 21:30; a Arezzo, Siena e Grosseto dalle 17:30 a fine turno.

Possibili disagi per lo sciopero generale negli uffici pubblici mentre Asl e ospedali garantiranno soltanto servizi minimi e urgenze.

I ferrovieri sono stati precettati. Saranno chiuse molte scuole pubbliche e possibili disagi anche per gli asili nidi e materne.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 11 Dicembre 2014. Filed under Cronaca,In primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.