Archivi

Primavera antirazzista: le iniziative della Cgil – Firenze

Firenze – Lavora da 15 anni a Firenze, ha una casa, un mutuo, i figli che studiano e a Firenze lo hanno raggiunto anche i genitori. Ma non è un cittadino come noi: da sei mesi è senza lavoro e quindi – secondo la legge Bossi-Fini – diventerà un clandestino e rischierà l’espulsione come chi ha commesso un reato. Una storia drammaticamente assurda ma non l’unica, raccontata e denunciata stamani da Monica Stelloni, segretaria della Camera del lavoro di Firenze, responsabile delle politiche dell’immigrazione e del lavoro.

Proprio per  dire no alla situazioni generate dalla Fini-Bossi e contro la recrudescenza di episodi di intolleranza come quelli accaduti a Rosarno la Camera del lavoro metropolitana parteciperà attivamente e con proprie iniziative alla Campagna denominata “primavera antirazzista” dal 1° marzo fino al 21 marzo che coincide con la giornata Internazionale contro il razzismo, promossa dall’ONU.  Sarà un crescendo di eventi che inizieranno con lo sciopero dei consumi  – il 1 marzo – fino al 12 marzo con lo sciopero generale indetto dalla Cgil.

A Firenze gli immigrati sono arrivati a quota 46mila, il 12% della popolazione totale che contribuisce con il proprio lavoro e le tasse alla ricchezza della città e da anni alcuni stranieri lavorano all’interno della stessa Camera del lavoro fiorentina.

La Cgil di Firenze ha anche lanciato un appello a intellettuali, politici, scrittori a tutti gli esponenti di spicco della società civile in cui si chiede che siano attuate in Italia politiche a tutela della legalità e della dignità di ciascuna persona; perchè diritti e doveri siano uguali per tutti. L’appello è stato già sottoscritto dal presidente della Regione, Claudio Martini, dal cantante Piero Pelù, dal fumettista Sergio Staino, il filosofo, Sergio Givone, l’ex sindaco di Firenze, Mario Primicerio, solo per citarne alcuni.

Guarda l’intervista:

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 8 Febbraio 2010. Filed under Cronaca,Video. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.