Archivi

Pisa: sgominata banda che faceva prostituire ragazze romene minorenni

Pisa – Venivano picchiate, segregate e costrette a prostituirsi lungo tutta la costa tirrenica che va da Livorno a Viareggio.

Questo quanto scoperto durante le indagini, iniziate il 1° gennaio 2010, hanno permesso alla polizia di Pisa, in collaborazione con la squadra mobile di Livorno, di sgominare una banda di 9 persone, italiani e romeni, che faceva arrivare in Italia giovanissime minorenni dalla Romania per costringerle a prostituirsi.

L’indagine è stata effettuata con il coordinamento della Direzione Distrettuale Antimafia di Firenze ed è scattata dopo che al pronto soccorso dell’ospedale di Pisa era stata medicata una donna con contusioni multiple, ustioni da sigarette e ferite da taglio.

Gli inquirenti hanno rintracciato la donna che dopo essere stata dimessa era stata segregata e rimpatriata dai suoi aguzzini in Romania.

La giovane, grazie alla collaborazione con la polizia romena e l’Interpol, è stata trovata e portata in una località protetta ed ha poi confermato con le sue dichiarazioni l’esistenza di un vero e proprio “racket” gestito da un’organizzazione in grado di reclutare le ragazze minorenni nel paese di origine, portarle in Italia, avviarle alla prostituzione e ricavarne i proventi.

Riduzione in schiavitù, introduzione nel territorio dello Stato e sfruttamento della prostituzione di giovani donne le accuse per tutti.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 10 Settembre 2010. Filed under Cronaca,In primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.