Archivi

Piano paesaggistico toscano: al lavoro per la sua revisione

Firenze – Dovrebbero concludersi entro il 2012 i lavori del programma di revisione e completamento del Piano paesaggistico della Toscana.

“Grazie ai proficui approfondimenti svolti con il concorso della Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici della Toscana – spiegano dalla Regione – abbiamo definito le tappe di un percorso di revisione e completamento di un piano paesaggistico adeguato al valore del paesaggio toscano”.

A breve sarà sottoscritto un protocollo di intesa rivisto e aggiornato con Mibac, Anci, Uncem, Upi Toscana e il relativo disciplinare di attuazione. I due atti definiranno sia obiettivi, ruoli e collaborazione tra i firmatari, che modalità operative e tempi per il completamento, la nuova adozione e l’approvazione del piano.

Una delle azioni qualificanti la nuova redazione del piano dovrà consistere nella predisposizione di una cartografia in grado di evidenziare e articolare le caratteristiche paesaggistiche.

Un’altra integrazione rilevante dovrà essere finalizzata a individuare le misure necessarie per il corretto inserimento, nel contesto paesaggistico, degli interventi di trasformazione del territorio.

La revisione e il completamento del piano paesaggistico avverranno con il coinvolgimento dei soggetti firmatari del protocollo di intesa attraverso tavoli di lavoro congiunti che verificheranno e valideranno i diversi prodotti.

Si prevede inoltre il coinvolgimento del sistema universitario toscano nel suo insieme, oltre ai singoli enti locali, alla cittadinanza nelle sue forme associative e alle associazioni di categoria e professionali ai fini della sensibilizzazione e della comune promozione della qualità paesaggistica del territorio toscano. Questo insieme di soggetti potrebbe costituire il primo nucleo di un costituendo “Osservatorio regionale per la qualità del paesaggio” basato su un sistema a rete.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 20 Gennaio 2011. Filed under Cronaca. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.