Archivi

Piano Neve per Firenze: Comune chiede collaborazione ai cittadini

Firenze – Transitabilità delle strade principali e continuità dei servizi essenziali: sono questi gli obiettivi del nuovo “Piano Neve” per Firenze approvato dalla giunta di Palazzo Vecchio.

Il piano contiene l’insieme di strategie, procedure e risorse che il Comune, in sinergia con Protezione civile, enti pubblici e privati e volontariato, metterà in atto per fronteggiare eventuali nevicate straordinarie, come quella del 17 dicembre scorso che paralizzò Firenze, ma non solo.

La rete di intervento allestita entrerà in funzione in base alle informazioni fornite, sulla neve, dal Centro Funzionale della Regione Toscana e, sul ghiaccio, dal Centro Interdipartimentale di Bioclimatologia della Regione Toscana. Sulla base di questi bollettini viene definito il livello di criticità e scatteranno gli interventi previsti.

Obiettivo principale del piano è appunto il mantenimento della transitabilità delle strade: per questo sono stati approntati circa 70 mezzi, di cui 28 del Quadrifoglio, 9 delle associazioni di volontariato, 10 di aziende private, già pronti ad entrare in azione mentre per altri sono in corso le procedure per l’acquisto di lame e dispositivi spargisale.

Sono state anche individuate aree per l’assistenza della popolazione coinvolta negli eventi, in particolar modo soggetti di categorie svantaggiate: si tratta generalmente di edifici scolastici e impianti sportivi in grado di ospitare temporaneamente la popolazione in caso di calamità.

Quattro sono i livelli individuati e ad ognuno corrisponde un piano di azioni: il primo è quello della vigilanza, che scatta in caso di criticità ordinaria con nevicate e ghiacciate preannunciate: i mezzi vengono allertati e saranno diffusi avvisi alla popolazione. Il secondo livello è quello del preallarme in caso di previsione di nevicate diffuse: la Protezione civile entra in azione e viene attivato il piano dei servizi sociali; inoltre viene allertata Silfi per l’ottimizzazione del sistema semaforico e vengono diramate informazioni sulla viabilità tramite pannelli. Il terzo livello è l’allarme 1 previsto in caso di nevicate in atto: inizia lo spargimento di sale sulla viabilità principale, mentre si procede alla eliminazione di rami e alberi pericolanti in aree pubbliche; a 5 centimetri di neve, scattano le operazioni di spalatura mentre è prevista anche l’allerta per le aree di ricovero coperto. Ultimo livello è l’allarme 2, previsto in caso di precipitazioni nevose diffuse o estese ghiacciate: agli interventi già previsti per l’allarme 1 si aggiungono l’attivazione di carroattrezzi e del piano semaforico di Silfi.

Due invece livelli di allerta per il freddo intenso: il primo è l’attenzione freddo e scatta quando di prevedono condizioni critiche per un dato giorno isolato o primo di una serie con l’allerta per la protezione civile comunale e per il volontariato. Il secondo livello è l’allarme freddo, che scatta quando si prevedono condizioni critiche a partire dal secondo giorno consecutivo: viene attivato il piano dei servizi sociali e il volontariato mentre sarà valutata la possibilità di convocare l’unità di crisi comunale.

Il Comune di Firenze ha rivolto anche un invito alla collaborazione da parte dei cittadini in caso di situazioni di emergenza: non solo perchè, come ricordato dalla Protezione Civile, spetta al cittadinoeliminare la neve caduta su tetti,terrazze e davanzali, se possibile causa di pericolo, e di rimuoverla dal marciapiede nella parte prospiciente agli ingressi delle abitazioni e di luoghi di lavoro ma soprattuttoperché comportamenti virtuosi, come evitare diutilizzare i mezzi privati o avere a bordo catene o gomme da neve, rendono più efficaci gli interventi.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 19 Novembre 2011. Filed under Cronaca. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.