Archivi

Per i giornalisti toscani quote differenziate e assicurazione

Firenze – Novità in arrivo per i giornalisti toscani: si va dai corsi di formazione e aggiornamento, alle quote di iscrizione differenziate in base al reddito, per arrivare  all’assicurazione professionale.

Sono state annunciate, ieri, nell’Assemblea annuale dell’Ordine dei Giornalisti della Toscana che si è svolta a Firenze in Palazzo Incontri.

Per l’anno in corso le quote di inscrizione sono rimaste invariate, come nel 2011 per non gravare di altri costi tanti giornalisti  alle prese con difficoltà crescenti – testate che chiudono, aumento di disoccupati, e free lance – in più l’Ordine sta mettendo a punto la differenziazione delle quote sul reddito del giornalista: chi guadagna di più e ha un posto fisso pagherà di più dei precari o free lance.

La copertura assicurativa è l’altra novità annunciata dall’Assemblea. L’Ordine ha registrato l’aumento di denunce, querele e richieste di risarcimenti, e per questo ha deciso di sottoscrivere un convezione per far avere una copertura assicurativa a chi riterrà opportuno tutelarsi. E’ stato previsto un plafond di 5000 euro per venire incontro ai gionalisti nel pagamento del premio assicurativo.

“In questo momento l’Ordine deve stare vicino soprattutto ai tanti colleghi in difficoltà per aiutarli a superare la situazione che si è creata – ha commentato il presidente dell’Odg Toscana, Carlo Bartoli – Per questo abbiamo pensato di rimodulare le quote per far sì che chi ha un buono stipendio paghi un po’ di più mentre chi ha redditi scarsi possa pagare meno e abbiamo creato un fondo di 5000 euro per aiutare i colleghi a pagare il premio dell’assicurazione professionale.”

Confermati anche per il 2012 i “corsi di formazione e aggiornamento” per gli aspiranti pubblicisti. I corsi sono arricchiti quest’anno, dalla voce “aggiornamento” professionale degli iscritti con due corsi sugli uffici stampa web 2.0 e video giornalismo.

Sempre sul fronte formazione, l’Ordine ha deciso di collaborare con un contributo di 3000 euro all’organizzazione del corso “Giornalisti in facoltà” svolto dalla Facoltà di scienze politiche dell’Università di Siena, corso di laurea storia del giornalismo. Un’analoga collaborazione è in corso di definizione con l’Università di Pisa.

I numeri dei giornalisti in Toscana. Al 2 marzo del 2012 i giornalisti iscritti all’Ordine della Toscana sono 5669 – di cui 1028 professionisti, 4019 pubblicisti, 544 iscritti all’elenco speciale e 16 stranieri – 22 iscritti in meno rispetto allo scorso anno. Il saldo negativo è legato alla revisione degli albi effettuata nel 2011 su 1147 iscritti (il 20% del totale); sono stati cancellati o dimessi 124 iscritti (il 10%).

L’Assemblea si è conclusa con la consegna delle targhe ai giornalisti – pubblicisti e professionisti – iscritti da 40 e 50 anni all’Ordine.

Prima l’Assemblea con un caloroso applauso ha ricordato Paola Nappi, la giornalista colpita da un malore mentre stava lavorando all’Isola del Giglio, e ancora ricoverata in ospedale.

Un pensiero al quale si unisce anche la redazione di ObiettivoTre.

La redazione di ObiettivoTre coglie l’occasione per manifestare la propria vicinanza anche alla famiglia di Andrea Bonini, collega prematuramente scomparso, ieri, all’età di 48 anni. Ciao Andrea!

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 28 Marzo 2012. Filed under Cronaca,In primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *