Archivi

Nuovo Piano sosta e traffico a Firenze: ecco come cambiano Zcs e Ztl

Firenze – Facilitare la possibilità di trovare parcheggio, muoversi più liberamente in città e favorire l’interscambio tra mezzo pubblico e privato: sono queste le tre linee guida adottate dal Comune di Firenze nel nuovo Piano traffico e sosta, secondo quanto annunciato dal sindaco Matteo Renzi.

Il piano, che scatterà il 1° novembre, prevede una semplificazione di Ztl e Zcs che passeranno rispettivamente da 5 a 2 settori e da 14 a 5 zone. Inoltre aumenteranno fino a 7000 i parcheggi bianchi nelle zone periferiche della città dove poter lasciare l’auto gratuitamente e prendere i mezzi pubblici.

Ma vediamo nei dettagli come cambieranno sosta e circolazione a Firenze:

ZTL (Zona a Traffico Limitato): La nuova Ztl sarà costituita da due soli settori, A e B, e rispetto alla precedente è ampliata per comprendere tutta l’area della stazione di Santa Maria Novella e via Tripoli. Il settore A rimane sostanzialmente invariato con l’inglobamento della zona del Mercato Centrale di San Lorenzo e della piazza di Santa Maria Novella. Il settore B riunifica i vecchi settori B, C, D ed E.

Invariati gli orari di validità: dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30; il sabato dalle 7.30 alle 18.
I permessi di accesso rilasciati al 1° novembre 2010 rimangono validi fino alla loro data naturale di scadenza. I contrassegni e telepass per i vecchi settori B, C, D ed E consentiranno l’accesso e la sosta in tutto il nuovo settore B ma non nel settore A.

Tutti i nuovi permessi avranno una validità massima di quattro anni, compresi quelli per i residenti. Invariati i costi: 30 euro per i residenti, 48 euro per i non residenti a cui si aggiunge il canone annuale di 65 euro. Il costo dei permessi temporanei sarà invece di 5 euro per ciascun giorno di validità, con un massimo di 3 giorni.

ZCS (Zona a sosta controllate): Il territorio sarà suddiviso in 5 zone al posto delle 14 precedenti, che corrisponderanno ai 5 quartieri, fatta eccezione per la Zcs 1 che si estende intorno alla Ztl.

Per la sosta i posti saranno individuati da due tipologie di colori: il bianco (0-24) e il blu (8-20). I posti delimitati dalla segnaletica bianca sono riservati ai residenti delle zcs di appartenenza oppure sono spazi liberi alla sosta di tutti. I posti individuati dalla segnaletica orizzontale blu possono essere a sosta promiscua (spazi a pagamento mediante tariffa oraria o abbonamento e gratis per i residenti delle zcs di appartenenza) oppure riservati alla sosta a rotazione.

Durante la sosta è obbligatorio esporre l’autorizzazione. Per i residenti non cambia niente: basta esporre la fotocopia del libretto di circolazione. Tutti i contrassegni attualmente in uso resteranno validi fino a scadenza.

Parcheggiare nelle Zcs: Cambiano i costi per parcheggiare nelle Zcs. Nella Zcs 1 parcheggiare costerà di più: 2 euro la prima ora e 3 euro dalla seconda ora in poi. Negli spazi a sosta promiscua il costo sarà di 1,5 euro all’ora. 
Nelle Zcs 2, 3, 4 e 5 gli spazi a rotazione costeranno 1 euro la prima ora e 2 euro dalla seconda ora in poi. Negli spazi di sosta promiscua ubicati nelle strade della Zcs5 adiacenti all’ospedale di Careggi il costo sarà di 0,50 euro ogni ora.

Nelle ore notturne, dalle 20 alle 8, la sosta negli spazi blu sarà gratuita per tutti.

L’abbonamento mensile per gli spazi di sosta promiscua costerà 50 euro per la Zcs1 (500 euro all’anno) 40 euro per le Zcs 2,3,4 e 5 (400 euro all’anno). 
Sparisce la “carta lavoro” e l’abbonamento potrà essere fatto da tutti.

Il sindaco Renzi ha spiegato anche che il nuovo piano sosta avrà sei mesi di verifica tecnica per poter correggere eventuali problemi.
La delibera con cui la giunta ha varato il piano della sosta prevede inoltre l’ipotesi, nel 2011, di introdurre un contrassegno per evitare le contraffazioni delle fotocopie; inoltre è esclusa al momento l’ipotesi del pagamento per i motorini.

Per avere maggiori informazioni sul nuovo piano sosta si può consultare la pagina internet dedicata sul sito del Comune di Firenze.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 27 Ottobre 2010. Filed under Cronaca,In primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.