Archivi

Nuovo piano pubblicità a Firenze: Il Comune punta su spot di qualità

Firenze – Diminuzione degli spazi pubblicitari e campagne di maggiore qualità: sono le novità introdotte del nuovo Piano per la pubblicità a Firenze, varato dalla giunta di Palazzo Vecchio dopo 10 mesi di lavoro.

Nel nuovo piano viene ridotto lo spazio destinato a manifesti e cartelloni pubblicitari: da 31.400 mq a 15.000 mq con l’eliminazione di gonfaloni e striscioni, la sostituzione dei cartelloni 6×3 con i 4×3, l’introduzione di dispositivi tecnologici e digitali.

Tra le novità più importanti la messa a gara di tutte le concessioni e il divieto di nuove autorizzazioni per il centro storico di Firenze, area Unesco. Inoltre le autorizzazioni per gli impianti su aree private e di cantiere passeranno al vaglio preventivo della giunta, che esaminerà i singoli progetti e la loro realizzabilità dando indirizzi in merito.

“Abbiamo aggiornato e semplificato il vecchio testo del 2008 con un obiettivo preciso: fare della pubblicità ‘outdoor’ un elemento del decoro urbano di Firenze – ha commentato il vicesindaco di Firenze, Dario Nardella – Inoltre vogliano potenziarne l’appeal economico, puntando su una pubblicità di maggiore qualità e sulla nuova regola dell’affidamento con gara pubblica. Firenze diventa così la prima città ad affrontare il tema a 360° con questa impostazione”.

Il Comune fa sapere che i tempi, le modalità e i quantitativi di pubblicità relativi alla nuova gara pubblica saranno stabiliti dopo l’approvazione del nuovo piano in consiglio comunale.

Il piano per la pubblicità introduce anche una “clausola etica”: secondo l’articolo 7 “gli impianti pubblicitari e la pubblicità esposta non devono avere contenuto ed immagini rappresentative di violenza fisica o morale, nonché lesive del decoro”. In questo modo il Comune vuole evitare casi come quello del crocifisso blasfemo apparso una recente pubblicità di moda.

Secondo i dati del Comune, Firenze oggi raccoglie il 2-3% del mercato della pubblicità ‘outdoor’ in Italia, per un valore di 15-20 milioni di euro.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 6 Aprile 2011. Filed under Cronaca,In primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.