Archivi

Neve in Toscana: trasporti in tilt, l’ira della Regione

Firenze – E’ stata una giornata campale per la Toscana, investita da una bufera di neve che ha coperto tutta la regione con diversi cm di neve. Nelle ultime ore la situazione sembra migliorare, soprattutto per la diminuzione dell’intensità delle nevicate, anche se la neve continua a cadere in gran parte della regione e si teme ora la formazione di ghiaccio.

Grandi i disagi per gli spostamenti: chiusi questa mattina gli aeroporti di Pisa e Firenze, è stato il traffico su gomma e ferro ad andare in tilt, tanto da scatenare le ire della Regione Toscana.

Il presidente della Regione Enrico Rossi ha annunciato una class action contro Ferrovie dello Stato: fin dalla mattina è rimasta bloccata la linea Tirrenica per il congelamento degli scambi; scambi bloccati anche a Santa Maria Novella, dove sono stati cancellati alcuni frecciarossa

“Apriremo fin da subito una indagine sulle responsabilità dei disagi causati da negligenze, mancanza di manutenzione, leggerezza con cui è stata gestita la situazione, e ci faremo carico di patrocinare la richiesta di danni dei cittadini – ha spiegato Rossi – Vogliamo accertare le responsabilità e verificare se esistono le condizioni per il mantenimento dagli attuali rapporti contrattuali con Ferrovie”. Rossi hainviato un telegramma al ministro Matteoli, all’amministratore delegato Moretti e all’amministratore di Rete ferrovie italiane Elia.

Non è stata certo migliore la situazione sulle strade e autostrade: “Come le Ferrovie nemmeno l’Anas, la Gobal Service e la Società autostrade sono riuscite ad evitare il disastro e ad affrontare in maniera adeguata la situazione meteo” ha dichiarato Rossi.

Fi-Pi-Li bloccata per tutto il pomeriggio, e disagi pesanti sulla Firenze-Siena-Grosseto e sull’A1 e A11, tra Incisa-Reggello e Firenze

Regione e Provincia di Firenze hanno deciso di procedere ad una verifica del rispetto del capitolato di appalto assegnato alla Global Service per la Fi-Pi-Li, per accertare eventuali responsabilità. Allo stesso modo, secondo Rossi, è risultato inadeguato l’intervento dell’Anas, per la Firenze-Siena, e della Società autostrade per l’A11. Il presidente della Regione ha annunciato di avere scritto ai vertici delle società per avere spiegazioni.

Disagi anche per il traffico cittadino: a Firenze i problemi maggiori si sono registrati per la presenza dei mezzi privati che non avevano catene o gomme da neve. Rallentata anche la Tramvia, che alle 18 ha sospeso il servizio, e gli autobus che hanno continuato a circolare finchè le strade sono state libere

A Pisa imbiancanti il battistero e la Torre pendente mentre a Grosseto neve sulle colline metallifere e sul Monte Amiata; a Castiglione della Pescaia sono caduti circa 15 cm di neve nel centro città

Neve anche ad Arezzo dove il Comune ha attivato due linee telefoniche per segnalazioni di emergenze viarie: 0575 377750 e 0575 377358. Prolungato anche l’orario di apertura del centro ricovero emergenza notturna presso la sede della Croce Rossa in viale Raffaello Sanzio.

Disagi al traffico anche a Lucca e Pistoia. A Siena mezzi spargisale e spazzaneve a ciclo continuo per cercare di riportare la situazione alla normalità nel più breve tempo possibile.
Domani scuole chiuse a Firenze, Arezzo, Livorno, Serravalle Pistoiese e Pisa e in numerosi altri comuni della regione.
La Protezione Civile ricorda che le previsioni annunciano un miglioramento per le prossime ore, anche se l’allerta è attiva fino alle 9 di domani mattina e si teme soprattutto la formazione di ghiaccio sulle strade

Guatda le foto:

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 17 Dicembre 2010. Filed under Cronaca,In primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.