Archivi

Naufragio Costa Concordia: primo anniversario della tragedia

Grosseto – 32 vittime ed un relitto che ricorda ancora oggi quel terribile 13 gennaio 2012, quando la nave Costa Concordia, con a bordo 4mila persone, naufragò davanti all’Isola del Giglio, dopo aver urtato contro uno scoglio.

Il primo anniversario viene celebrato sull’isola con una serie di iniziative: questa mattina la posa dello scoglio divelto dalla chiglia della nave con una targa commemorativa, mentre a Punta Gabbianara sarà deposta una corona di fiori.

Alle 11 il vescovo Guglielmo Borghetti nella Chiesa dei Santi Lorenzo e Mamiliano celebrerà la messa in suffragio delle vittime e sempre nella stessa chiesa, alle 12.15 saranno consegnate le onorificenze e le cittadinanze onorarie.

Alle 15.30 al Molo Rosso sarà posata una lapide in ricordo delle vittime, mentre al Rivellino sarà messa una targa per ricordare la grande solidarietà dimostrata dagli abitanti dell’isola durante quei tragici giorni.

A Giglio Castello alle 18 si terrà un concerto di solidarietà nella chiesa Santi Pietro e Paolo e alle 21.45, ora della collisione, tutti i presenti presteranno un minuto di silenzio seguito dal suono delle sirene delle imbarcazioni in porto e dal lancio di lanterne luminose.

Martedì 15 gennaio, invece sarà consegnata la medaglia d’oro al valor civile del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ai Comuni dell’Isola del Giglio e Monte Argentario per l’opera di solidarietà svolta dalle popolazioni dei due comuni in occasione del naufragio.

Intanto sul fronte rimozione del relitto è stata fissata una nuova data. “L’obiettivo – ha detto il presidente della Regione, Enrico Rossi – è che entro settembre del 2013, con uno slittamento di qualche mese ma compatibile con il cronoprogramma approvato, ci sia il rigalleggiamento della nave”.

Il governo ha quindi accolto la richiesta del sindaco del Giglio, Sergio Ortelli, prorogare di un anno lo stato di emergenza, che scadrà il 31 gennaio prossimo:

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 13 Gennaio 2013. Filed under Cronaca. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.