Archivi

Minacce alla Cisl: Cgil Toscana, “Pronti a iniziative unitarie”. Oggi sciopero Fiom a Massa

Massa – “Quanto sta succedendo é molto grave ed assolutamente inaccettabile. La Cgil nell’esprimere solidarietá alla Cisl é pronta ad iniziative unitarie che facciano argine a quanto troppo spesso sta succedendo”. Con queste parole il segretario della Cgil Toscana, Alessio Gramolati, ha risposto agli atti vandalici e alle minacce di morte giunte ieri alla sede fiorentina della Fim-Cisl

Gramolati ha ribadito la disponibilità a promuovere iniziative unitarie insieme al sindacato guidato in Toscana da Riccardo Cerza, contro ogni forma di violenza.

Un gesto importante in vista anche della grande manifestazione regionale, prevista per oggi a Massa, in occasione dello sciopero di 8 ore dei metalmeccanici indetto dalla Fiom.

Sono oltre 15.000 i lavoratori attesi nella cittadina toscana da tutta la regione: una scelta, qualla di Massa, non casuale, come spiegato dal segretario toscano della Fiom Mauro Faticanti: qui infatti si concentra una parte importante del sistema produttivo toscano, dove la crisi si sta facendo sentire, e dove la Fiom vuol ribadire il proprio no a soluzioni come quelle presentate da Marchionne alla Fiat

Due i concentramenti previsti oggi, uno davanti ai cancelli della Eaton, e uno alla stazione: i due cortei si riuniranno per confluire poi in piazza degli Aranci con il comizio finale affidato a Fulvio Fammoni della Cgil e Massimo Masat della Fiom nazionale.

Intanto sul fronte delle indagini, la Digos di Firenze sta tentando di individuare gli autori delle scritte vandaliche trovate sulla sede Cisl di via Carlo del Prete e di rintracciare l’autore della telefonata anonima di ieri.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 28 Gennaio 2011. Filed under Cronaca,In primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.