Archivi

Maltempo Toscana: frane in Lucchesia, crollo mura a Prato

Firenze – Frane e allagamenti in Toscana dopo due giorni di piogge incessanti.

La situazione più difficile risulta essere in Versilia. A Pietrasanta il sindaco Domenico Lombardi stamani ha fatto il punto della situazione: sono 37 le persone isolate e 13 quelle evacuate per le frane e gli smottamenti. Le zone colpite sono quelle di Strettoia, Strinato, Capriglia e Capezzano Monte.

Nel Comune di Camaiore risultano evacuati 9 nuclei familiari. Nel Comune di Seravezza evacuate 7 abitazioni poste a monte della strada comunale di Monti di Ripa.

A causa delle piogge intense a Prato è crollata una porzione delle mura vicino all’ospedale Misericordia e Dolce. Il livello dei fiumi si è innalzato di molto nelle ultime ore, soprattutto in alcuni tratti dell’Ombrone.

Livorno fa ancora i conti con la mancanza di acqua. A causare il guasto oltre al fulmine che ha colpito la sede dell’Asa, la società che gestisce il servizio idrico, anche una frana di un argine sul canale dei Navicelli. Per riparare il danno al tubo che si trova sotto l’acqua è stato richiesto l’intervento di una squadra di sommozzatori. Il Comune ha messo a disposizione cinque autobotti che sono state prese d’assalto dai cittadini.

(Pisa)

Alto il livello del lago di Massacciuccoli e di tutto il padule: 39 cm sopra il livello del mare. Il Consorzio di Bonifica ha continuato ad eseguire interventi su tutto il comprensorio. Tra i guasti segnalati un fulmine ha colpito la cabina di trasformazione della corrente dell’impianto Ranocchiaio, vicino al campo da golf Versilia, che ha messo fuori uso l’impianto.

Nell’Aretino, nel Comune di Castelfranco di Sopra è stata chiusa la strada comunale di Poggi: 40 famiglie restano isolate. A Terranuova Bracciolini, a seguito di una frana che ha coinvolto una tubazione dell’acquedotto, le abitazioni sono senz’acqua. Chiusa per frana nel Comune di Loro Ciuffenna la strada comunale del Borro e a Montevarchi ristretta la strada comunale di Caposelvi.

A Pisa la piena dell’Arno è calata anche se nelle prossime ore è prevista ancora pioggia.

Rotto l’argine sinistro del Rio Tramoscio nel Comune di Fauglia. Chiuse invece causa frane o con viabilità ristretta varie strade comunali nei Comuni di Lari, Palaia, Ponsacco, Fauglia, San Miniato.

Il torrente Isola ha rotto un argine causando allagamenti a Grecciano nel comune di Collesalvetti al confine con la provincia di Pisa. Piccole esondazioni di fossi sono segnalate nelle campagne di Coltano.

La Provincia di Firenze segnala che rimangono ancora chiuse per frane la Sp79 Lucardese al km 3 in località il Pino a Certaldo e la Sp17 Alto Valdarno in località Cancelli vicino a Reggello.

A Firenze e provincia i livelli idrometrici sono in lieve aumento ma tutti al di sotto dei livelli di guardia, compreso il fiume Arno, che per ora non desta preoccupazione.

Nelle prossime ore sono previste ulteriori precipitazioni a carattere temporalesco.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 13 Marzo 2013. Filed under Cronaca. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.