Archivi

Maltempo in Toscana: nuova allerta

Maltempo (Foto d'archivio)

Maltempo (Foto d’archivio)

Firenze – E’ scattata a mezzanotte la nuova allerta maltempo che, fino alle ore 12 di domani martedì 11 novembre, interesserà tutte le province della Toscana. Sono previste precipitazioni a prevalente carattere di rovescio e temporale, anche di forte intensità e associate a locali grandinate e colpi di vento. Lo comunica la Protezione civile regionale dalla Sala operativa permanente.

A partire da oggi, i fenomeni interesseranno inizialmente le zone di nord-ovest e l’Arcipelago. Successivamente si estenderanno anche alle altre zone occidentali e settentrionali della regione. I fenomeni risulteranno più probabili e frequenti sulle zone di nord-ovest, sull’Arcipelago e sulle zone costiere.

In particolare per i bacini del Magra, del Versilia e sulle isole è stato emesso un’allerta elevata.

Saranno possibili allagamenti diffusi nelle aree depresse dovuti a ristagno delle acque, a tracimazioni dei canali del reticolo idrografico minore e all’incapacità di drenaggio da parte della rete fognaria dei centri urbani. Possibili innalzamenti significativi dei livelli idrici negli alveii del reticolo idrografico principale con possibilità di erosioni spondali, sormonto di passerelle e ponti, rottura degli argini. Possibile innesco di frane e smottamenti dei versanti in maniera diffusa ed estesa in zone a elevata pericolosità idrogeologica.

In generale per tutto il territorio regionale, la protezione civile raccomanda quindi la massima attenzione alla guida durante i fenomeni più intensi, di procedere con cautela e prestare particolare attenzione nell’attraversamento di zone depresse, di sottopassi stradali o attraversamento di corsi d’acqua. Si raccomanda inoltre di non sostare nelle zone prossime ai corsi d’acqua e nei locali interrati soggetti a possibile allagamento.

maltempo toscanaIntanto la Regione Toscana ha deciso di istituire una commissione d’inchiesta amministrativa allo scopo di individuare le cause e accertare le responsabilità del cedimento dell’argine in calcestruzzo del fiume Carrione, durante l’ondata di maltempo in Toscana, che ha provocato notevoli danni a Marina di Carrara.

Inoltre è stata presentata la dichiarazione di emergenza regionale per gli interventi di ripristino e di messa in sicurezza idraulica, per far partire immediatamente con procedura negoziale 234 interventi per 140 milioni ed è prevista una collaborazione con le Università toscane per completare e proseguire lo studio sulla stabilità e la sicurezza degli argini in terra e in calcestruzzo di tutta la regione.

 

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 7 Novembre 2014. Filed under Cronaca,In primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.