Archivi

Maltempo: frane e paesi isolati in Toscana

Firenze – Le intense piogge di questi giorni hanno provocato diversi danni e disagi in Toscana.

Nella frazione di Petrognano, comune di San Godenzo (Fi), 19 persone sono rimaste isolate per una frana che ha interrotto la strada comunale. La località, come informa il report della Sala operativa unificata regionale, è comunque raggiungibile dai mezzi di soccorso, che sono quindi in grado di fronteggiare eventuali emergenze.

Sul posto sono al lavoro tecnici e operai comunali. La strada è stata chiusa alla circolazione ordinaria con ordinanza del sindaco.

Sempre in comune di San Godenzo, un’altra frana ha interrotto la strada comunale per Aiaccia. Risulta un’abitazione isolata, raggiungibile tuttavia a piedi dall’occupante. Anche qui al lavoro tecnici del Comune. Attivato, infine il senso unico alternato sulla Sp 95, ancora a causa di una frana.

Sono invece raggiungibili con viabilità alternativa le frazioni interessate dalla frana che ha interrotto, in località Vietina, la strada provinciale 1 del Pasquilio, nel comune di Montignoso (Ms).

Le duemila persone che abitano nelle frazioni, comunica la Sala operativa unificata regionale, possono infatti servirsi della via dei Tecchioni, della via di Belvedere, che va verso San Carlo, frazione del Comune di Massa, e dalla stessa provinciale del Pasquilio, percorrendola in senso contrario rispetto a quello della frana fino al bivio per la Provinciale 4 dell’Antona.

Una grande frana si è anche verificata nell’Aretino, a Montemignaio, provocando la chiusura di una strada, e disagi si segnalano anche sulla strada statale 12 all’Abetone.

Inoltre un operaio durante un sopralluogo sulla strada statale 64 Porrettana, nel comune di Sambuca Pistoiese (Pt), è stato colpito da alcuni detriti caduti da una scarpata. L’uomo è rimasto ferito, ma non versa fortunatamente in gravi condizioni.

Nella serata di ieri è invece calato il livello delle acque nel tratto fiorentino del fiume Arno. Secondo i dati forniti dalla Sala operative unificata regionale, i tre idrometri collocati a Nave a Rosano, Uffizi e Ponte a Signa hanno segnalato una situazione in costante miglioramento, dopo le abbondanti piogge delle scorse ore che avevano fatto raggiungere il secondo livello di guardia.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 22 Gennaio 2013. Filed under Cronaca. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.