Archivi

Maltempo Firenze: Renzi, “Bomba d’acqua ma città è stata gestita bene”

“La Protezione Civile ha svolto un lavoro molto buono: la bomba d’acqua improvvisa che ha colpito Firenze è stata gestita bene e questo dimostra che la Protezione Civile in città funziona, nonostante dalla Regione sia arrivata un’allerta sbagliata”: con queste parole Matteo Renzi, sindaco di Firenze, ha aperto l’unità di crisi in Palazzo Vecchio al termine di un pomeriggio di caos per la città.

In poco meno di tre ore sulla città infatti sono caduti circa 78 mm di pioggia che hanno creato forti disagi.

L’allarme era partito poco dopo le 17 quando la Protezione Civile di Firenze aveva diffuso un comunicato nel quale veniva segnalata la piena del Mugnone e il rischio di un’eventuale esondazione, nella zona dei lavori di RFI per l’Alta Velocità, tra Piazza Puccini e via Tartini: subito su twitter è comparso anche un avviso agli abitanti della zona limitrofa a salire ai piani alti.

La zona intorno a Piazza Puccini era stata già chiusa al traffico da circa 30 minuti. Firenze è andata nel caos, in parte per l’ora di punta con il rientro dagli uffici, in in parte a causa della mancata tenuta delle fogne in molte parti della città: da via dei Serragli a Piazza Santo Spirito. Chiusi diversi sottopassi. Problemi anche all’aeroporto Amerigo Vespucci dove alcuni voli sono stati dirottati su Pisa e Bologna. In tilt i mezzi pubblici con autobus che hanno accumulato più di un’ora di ritardo.

L’allarme è rientrato intorno alle 18.30 quando è stata annunciata la fine dell’allerta per il Mugnone: permane comunque per tutta la notte l’invito ai fiorentini a rimanere ai piani alti, in caso di nuove piogge.

La Protezione Civile infatti aveva diramato già nel primo pomeriggio un’allerta su tutta la Toscana a partire dalle 22 di mercoledì 27 novembre e per tutta la giornata del 28. Per tutta la notte proseguiranno quindi gli interventi di monitoraggio dei fiumi da parte della Protezione civile oltre a quelli di Publiacqua per rispondere alle segnalazioni di allagamenti pervenute al numero verde 800314314, attivo 24 ore su 24.

“La Protezione civile di Firenze ha lavorato bene – ha aggiunto il sindaco Renzi – Sono caduti 78 mm di pioggia in 3 ore nonostante dalla Regione avessimo ricevuto un’allerta ordinaria. Qualche disagio si è verificato nel traffico, perché abbiamo chiuso i sottopassi ma la risposta è stata efficiente e puntuale”.

Rispondendo alle polemiche sulla manutenzione della rete fognaria da parte di Publiacqua, Renzi ha ricordato che ogni giorno vengono pulite circa 200 caditoie mentre nella giornata di oggi sono state 800.

Domani a Firenze le scuole saranno aperte; a Massa invece il sindaco ne ha ordinata la chiusura a scopo preventivo, proprio in seguito all’allerta meteo. Scuole chiuse anche a Orbetello nella provincia di Grosseto.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 27 Novembre 2012. Filed under Cronaca,In primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.