Archivi

Il Maggio Musicale Fiorentino resta in Giappone

Firenze – I componenti del Maggio Musicale Fiorentino alla fine, nonostante la paura, l’angoscia e la preoccupazione hanno deciso di restare in Giappone, per la programmata tournée.

Hanno deciso di restare per un Paese che li ha applauditi per 18 minuti di fila, pur avendo nel cuore la tristezza per le vittime e il disastro provocati da un terribile terremoto e dallo tsunami.

Hanno deciso di restare anche dopo la notizia di un allarme nucleare e di possibili piogge radioattive.

Dopo un’assemblea durata molte ore, convocata in modo spontaneo, i lavoratori del Maggio, insieme alla sovrintendente, Francesca Colombo, hanno confermato che proseguiranno il tour e questa sera si esibiranno a Tokyo al Bunka Kaikan, con “La Forza del destino”, di Giuseppe Verdi, in cartellone anche mercoledì 16, sabato 19 e lunedì 21.

Non tutti i lavoratori, va detto, sono d’accordo con questa decisione e a Firenze c’è molta paura tra i familiari dei musicisti e tecnici del Maggio: su Internet, al sito www.petitiononline.com, è stata pubblicata una petizione diretta alla sovrintendente affinchè “dichiari sospesa la tournee e permetta il rimpatrio immediato della delegazione, indipendentemente dalle perdite economiche che tale decisione possa comportare”. Anche su Facebook sono comparsi appelli di amici e parenti affinchè la trasferta sia interrotta e il programma del Maggio nel Paese venga rinviato.

Ricordiamo che sempre a Tokyo, all’NHK Hall, giovedì 17 marzo, e domenica 20 ci sarà la “Tosca” di Giacomo Puccini, e di nuovo al Bunka Kaikan, venerdì 18 marzo, è prevista la “Messa da Requiem”. La tournée dovrebbe poi proseguire in Cina.

Dal canto suo, per stare vicino ai lavoratori del Maggio il sindaco di Firenze, Matteo Renzi, tramite la sua pagina Facebook ha fatto sapere che giovedì partirà alla volta di Tokyo “perché – si legge – il presidente del Teatro sta a fianco dei 300 professionisti che guidati da Mehta hanno iniziato una tournée commovente, usando la musica come linguaggio di speranza”.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 14 Marzo 2011. Filed under Cronaca,In primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.