Archivi

Le conseguenze delle piogge in Toscana: disagi in numerose province delle regione

Firenze – E’ stata una notte difficile in molti comuni della regione a causa delle violenti piogge di questa notte che hanno provocato danni pesanti.

La situazione più drammatica si è verificata a Prato dove sono morte tre persone, rimaste intrappolate nella propria auto, nell’allagamento del sottopasso FS di via Ciulli. In queste ore su si trova a Prato sul posto della tragedia il responsabile della Protezione Civile regionale, Maria Sargentini. Sul caso la Procura della Repubblica ha aperto un’inchiesta.

Le piogge hanno colpito in modo violento non solo Prato ma anche la provincia di Pistoia, Massa-Carrara, Pisa e Firenze.

La Regione Toscana ha diramato in queste ore un bollettino che fotografa la situazione provincia per provincia.

Nella provincia di Prato, nella zona di Poggio a Caiano, a creare allarme è stato anche l’Ombrone Pistoiese che questa notte ha superato il livello di guardia. La situazione adesso è rientrata nella normalità. Momenti di tensione per l’innalzamento dell’Ombrone anche nel pistoiese, specie nel comune di Quarrata. Tanti gli allagamenti a scantinati, garage e negozi.

Numerosi disagi anche in provincia di Firenze. Anche qui l’Ombrone, nei pressi di Signa all’idrometro di Ponte all’Asse, alle 5 del mattino ha raggiunto il livello di guardia. Allagamenti di sottopassi anche a Barberino di Mugello, Calenzano, Campi Bisenzio, Firenze, Cerreto Guidi, Fucecchio, Vinci, Scandicci, Figline Valdarno e Castelfiorentino. A Scandicci un uomo di 86 anni è rimasto intrappolato in un sottopasso ed è stato salvato dall’annegamento dai vigili del fuoco.

Allagamenti e smottamenti sono segnalati anche in molti comuni del pisano. A Casciana Terme, in località La Muraiola, una famiglia è stata evacuata a causa dell’allagamento della casa. La SP 13, nella stessa località, è stata chiusa per frana. A Lajatico, in località Podere, l’inagibilità della passerella di accesso alla propria abitazione ha isolato una famiglia.

Il Comune di Santa Croce sull’Arno sta valutando le condizioni per chiedere lo stato di calamità naturale.

Ancora frane nel Comune di Palaia, in località Montefoscoli, ed allagamenti nei comuni di Castelfranco di Sotto, San Miniato – località San Donato-Bretella del Cuoio – e Montopoli – località San Romano – .

In provincia di Massa-Carrara, situazione ancora difficile a Filattiera con interruzione delle linee elettriche e telefoniche nella frazione di Tarasco ed a Mulazzo dove sono sono caduti alcuni alberi. Stesso copione per Podenzana, Pontremoli e Massa.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 5 Ottobre 2010. Filed under Cronaca,In primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.