Archivi

Immigrati in Toscana: arrivati i primi 300, smistati in sette province

Livorno – “Vogliamo restare in Italia”. Queste le prime parole dei 306 immigrati tunisini che da Lampedusa sono arrivati in Toscana.

Appena scesi dalla nave Superba al porto di Livorno i profughi sono stati fatti salire su otto pullman che li hanno portati nelle sette città toscane Pisa, Livorno, Grosseto, Arezzo, Siena, Pistoia e Firenze, che hanno messo a disposizione le loro strutture per ospitarli.

Al porto ad accoglierli c’era anche il sindaco di Livorno, Alessandro Cosimi. “Non faremo alcun torto ai livornesi” ha voluto sottolineare il primo cittadino, chedendo poi, come già fatto anche dal presidente della Regione, Enrico Rossi, che anche le regioni del nord Italia partecipino al programma di accoglienza dei migranti.

La Toscana, lo ricordiamo, ospiterà in tutto 500 immigrati: gli altri 200 dovrebbero arrivare domani e per loro è previsto un nuovo piano di accoglienza.

A Firenze dovrebbero essere tre le strutture adibite ad accogliere una trentina di immigrati.

A Livorno gli immigrati dovrebbero essere ospitati in una struttura di proprietà del Comune.

A Empoli sarebbero quindici gli immigrati ospitati: per accoglierli, la Misericordia ha preparato sei appartamenti dislocati in città.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 5 Aprile 2011. Filed under Cronaca,In primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *