Archivi

Giornata della Memoria: la Toscana ricorda la Shoa

Prato – Parte questa mattina, alle 12.30, dalla stazione di S. Maria Novella a Firenze il Treno della Memoria, annuale appuntamento organizzato dalla Regione Toscana, che sancisce l’inizio ufficiale delle commemorazioni per la Giornata della Memoria, che sarà ricordata il prossimo 27 gennaio.

Quasi 800 persone, tra cui oltre 500 studenti toscani, visiteranno in questa settimana i campi di Birkenau e Auschwitz, accompagnati dal presidente della Regione Enrico Rossi e dai superstiti dell’Olocausto, Andra e Tatiana Bucci, sorelle deportate ad Auschwitz ancora bambine, il pratese Marcello Martini staffetta partigiana, deportato a Mauthausen a quattordici anni, e il fiorentino Antonio Ceseri internato in Germania come militare e sopravvissuto alla strage di soldati italiani di Treuenbrietzen.

Ad organizzare il convoglio, per la seconda volta, è stato il Museo e Centro di Documentazione della Deportazione e Resistenza di Prato, realtà nata nel 2002 proprio per testimoniare cosa sia stato l’Olocausto. Il museo in questi giorni ha presentato i dati delle affluenze 2010 che per la prima volta dalla sua inaugurazione hanno superato i quattromila visitatori in dodici mesi, chiudendo con 4.184 presenze.

Principali visitatori sono stati proprio gli studenti delle scuole medie e superiori, a testimoniare la forte vocazione didattica del Museo, attento a trasmettere alle nuove generazioni la conoscenza della Shoah e il valore della memoria. Le scolaresche sono giunte da varie parti della Toscana, a cominciare da Prato, Firenze ma anche Pistoia e Massa Carrara.

Oltre 20 le iniziative organizzate el corso dello scorso anno tra spettacoli, presentazioni di libri, incontri con storici, inaugurazioni di nuove mostre, che hanno avvicinato nei locali della Fondazione museale 1.047 persone. Le previsioni per il 2011 sembrano ancora più positive: in base alle prenotazioni di visite guidate già arrivate al Museo, si registra il “tutto esaurito” fino alla fine di maggio.

Intanto per celebrare degnamente quest’anno la giornata della memoria la Fondazione Museo e Centro di Documentazione della Deportazione e Resistenza di Prato,ha organizzato tre appuntamenti speciali: la prima iniziativa si terrà giovedì 27 gennaio alle ore 21, alla sala video del Museo dove sarà riproposto integralmente il nuovo video-documento “Con i miei occhi. Volti e voci di superstiti dei campi di concentramento e di sterminio nazisti”. Il lavoro propone testimonianze di sopravvissuti ai lager nazisti, donne e uomini, ebrei e deportati politici prevalentemente toscani, ma anche sinti e rom, omosessuali e testimoni di Geova.

Domenica 30 gennaio, alle ore 10,30, presso l’Istituto culturale Lazzerini di Prato, l’attrice Paola Zoppi leggerà invece alcune pagine tratte dal libro “Il fumo di Birkenau” scritto da Liana Millu, ebrea sopravvissuta allo sterminio nella sezione femminile del lager di Auschwitz.

Il terzo e ultimo appuntamento sarà giovedì 3 febbraio alle ore 17,30 presso la sala conferenze del Museo con la presentazione del volume “Nonostante Auschwitz – il “ritorno” del razzismo in Europa” di Alberto Burgio.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 24 Gennaio 2011. Filed under Cronaca,In primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.