Archivi

False dichiarazioni per ottenere prestazioni sociali agevolate: oltre 300 denunce

Siena – La Guardia di Finanza di Siena, nell’ambito di controlli per la tutela della uscite del Bilancio dello Stato e anche degli Enti locali, ha eseguito una serie di attività per individuare condotte irregolari da parte di cittadini che, attraverso false autocertificazioni, usufruiscono di benefici che in realtà non gli spettano.

In quest’occasione il controllo delle Fiamme Gialle senesi ha riguardato le autodichiarazioni presentate per fruire di agevolazioni nel campo della Edilizia Residenziale Pubblica.

Sono state passate al setaccio, con controlli a tappeto, le posizioni reddituali di quasi 4mila persone per un totale di oltre 1.500 nuclei familiari residenti negli alloggi E.R.P. dell’intera Provincia senese.

I risultati sono stati sconcertanti: ben il 23% dei nuclei familiari esaminati ha dichiarato il falso per ottenere il pagamento di un canone di affitto inferiore.

Quasi trecentocinquanta, per la precisione 336, le persone denunciate all’Autorità Giudiziaria per aver truffato lo Stato, alcuni addirittura omettendo di autocertificare redditi per oltre 25mila euro.

I Comuni più colpiti dal fenomeno sono Siena e Poggibonsi.

Il dato complessivo emerso dall’indagine, ora nelle mani della Procura della Repubblica, evidenzia un quadro quanto meno allarmante: il settore delle Prestazioni Sociali Agevolate riveste infatti un particolare rilievo soprattutto per le persone effettivamente bisognose.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 10 Giugno 2010. Filed under Cronaca,In primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.