Archivi

Estate 2012 in Toscana: boom delle prenotazioni online

Firenze –  Il marchio “Toscana” funziona ancora sui mercati esteri e così la regione salva l’estate 2012 grazie ai turisti stranieri.

Le presente straniere infatti tra il gennaio e il maggio 2012, sono aumentate del 3% compensando così il calo degli italiani -3% alle prese con la peggiore crisi economica degli ultimi decenni.

Il 2011 si conferma anno eccezionale per il turismo e anche se il 2012 non raggiungerà le sue quote, supererà i dati del 2010 nonostante un calo generale del -3,9%.

Sono i primi elementi che emergono da una ricerca on line effettuata da CTS per conto di Toscana Promozione sui tre mesi estivi del 2012.

La vera novità riguarda la costruzione della vacanza: in Toscana è stato un vero e proprio boom della “vacanza fai da te” e delle prenotazioni online.

Si è passati, ha spiegato l’assessore regionale alla cultura Cristina Scaletti, dal 58% delle prenotazioni online del 2011 al 63,7 % di quest’anno. E così la Toscana risulta essere la prima meta richiesta su Google maps mentre le vacanze organizzate da agenzie e tour operator nel trimestre estivo calano del 10%.

E’ proprio cambiato il modo di costruire la vacanza, ha spiegato l’assessore Scaletti: sul web non si va solo per cercare l’offerta migliore, certo si cerca anche quella, ma il turista vuole scegliersi la vacanza e costruirsela nel dettaglio seguendo le proprie passioni e sollecitazioni magari arrivate dal web stesso.

Dati importanti che gli operatori del settore dovranno tenere ben presenti nel pensare la strategie della prossima stagione.

Per tornare ai dati di quest’estate a pesare è stata la mancanza della domanda interna. Molte le famiglie italiane che hanno rinunciato alle vacanze. D’altra parte l’estate 2012 ha coinciso con il picco della crisi economica e il pesante calo del potere di acquisto delle famiglie ridotto dell’1,6% rispetto al trimestre precedente.

Per cercare di recuperare soprattutto il mercato interno, la Regione ha annunciato che attraverso la campagna Progetto Paese Italia saranno investite 500mila euro del budget di Toscana Promozione.

Nel frattempo prosegue l’attenzione ai mercati dei paesi Bric (Brasile, India, Russia e Cina)  in continua crescita (+10%) e attratti non solo dalle città d’arte ma dall’offerta regionale complessiva.

Alcuni dati della ricerca sull’estate 2012:

Mare: segnali di ripresa sono stati registrati a stagione inoltrata con il maggior afflusso soprattutto nei week end. La Costa nel complesso segna il -4.8%. Il calo degli italiani (-7.7%) è stato parzialmente compensato dalla crescita degli stranieri (+3.1%). Tra le nazionalità in aumento si segnalano: Svizzera, Olanda, Francia, Paesi Scandinavi, Russia, Paesi dell’Est.

Termale: al -10.9% degli italiani si è contrapposto il +2.5% di stranieri, grazie soprattutto ai russi e alla provenienze dei paesi dell’Est, con un dato complessivo stimato al -4%

Montagna: sicuramente favorita dalle frequenti ondate di calore. Se in termini di presenze si registra una forte diminuzione degli italiani (-8.2%), promettente risulta invece il trend degli stranieri (+2.9%), che portano il dato complessivo al -3.6%. Tra le nazionalità in crescita i tedeschi, gli svizzeri, gli scandinavi, gli olandesi, i Paesi dell’Est e gli israeliani.

Campagna/Collina: l’unica tipologia di offerta dove si registra una diminuzione sia degli italiani (-6.2%) sia degli stranieri (-1.8%), anche se il risultato finale si attesta al -2,9%.

Città d’arte e Culturale: in flessione del -2.1%, con un leggero aumento degli stranieri (+0,6%) e una netta diminuzione degli italiani (-9.3%). In aumento olandesi, francesi, russi, Paesi dell’Est, e i Paesi Bric.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 12 Ottobre 2012. Filed under Cronaca. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

2 Responses to Estate 2012 in Toscana: boom delle prenotazioni online

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.