Archivi

Empolese-Valdelsa: crescono furti in abitazione e le rapine


Firenze – Diminuiscono i reati contro la persone ma crescono gli scippi, i borseggi, le rapine in abitazione; reati che aumentano la percezione di insicurezza tra i cittadini.

E’ quanto emerso dalla riunione del Comitato provinciale per l’’ordine e la sicurezza che si svolto questa mattina in Comune ad Empoli.

Il prefetto di Firenze Luigi Varratta, i vertici provinciali delle forze dell’’ordine, il sindaco Luciana Cappelli e gli altri sindaci dell’Unione dei Comuni dell’’Empolese Valdelsa (oltre Empoli, Capraia e Limite, Castelfiorentino, Cerreto Guidi, Certaldo, Fucecchio, Gambassi Terme, Montaione, Montelupo Fiorentino, Montespertoli e Vinci) hanno fatto il punto sull’’andamento della criminalità nel comprensorio e hanno firmato il nuovo patto per la sicurezza.

In complesso i reati nel circondario Empolese Valdelsa sono complessivamente stabili: nel 2012 sono stati registrati 6.791 delitti a fronte dei 6.751 dell’anno prima (+0,6%).

A crescere sono però gli scippi, i borseggi e i furti nelle abitazione: gli scippi sono passati da 13 a 22), i borseggi (da 160 a 284) e i furti in abitazione (+9,5%),  ma calano quelli negli esercizi commerciali (-6,6%). Crescono, se pur di poco, anche le rapine in casa (passate da 8 a 10), in banca ( da 3 a 4), nei negozi (da 14 a 15), mentre non se ne sono verificate negli uffici postali.

Buoni risultati vengono dalla lotta alla droga (produzione e traffico di stupefacenti -83,3%, spaccio-25,6%) e dal contrasto alla contraffazione di marchi e prodotti industriali (-82,4%).

Per migliorare la sicurezza e la vivibilità e le situazioni di degrado che più incidono sulla percezione di sicurezza dei cittadini è stato deciso di potenziare la collaborazione fra le forze di polizia statali e le amministrazioni comunali.

Verranno aumentati i controlli, in particolare contro furti e rapine, e saranno potenziati gli strumenti di difesa passiva, come i sistemi di videosorveglianza collegati con le sale operative delle forze di polizia, a tutela di edifici pubblici e privati.

Confermato il lavoro nelle scuole per prevenire e contrastare fenomeni come il bullismo, e dipendenza da droghe, alcol e gioco d’’azzardo.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 20 Giugno 2013. Filed under Cronaca. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.