Archivi

Case: in Toscana arrivano 1600 nuovi alloggi

Firenze – Sono 1600 i nuovi alloggi che saranno a disposizione in Toscana per cercare di rispondere alla “fame” di case popolari e agli affitti a canone sociale e sostenibile. Ad annunciarlo è stata la Regione Toscana che ha approvato due delibere con le quali è stato possibile mettere a disposizione nuovi finanziamenti per il settore casa.

Dei nuovi alloggi, 693 sono case popolari che risultavano vuote perché in stato di degrado tale da non essere assegnabili e per le quali sono già partiti i lavori di recupero e riqualificazione; altre 520 sono case popolari ricavate da immobili di proprietà pubblica o frutto di acquisto o di nuova costruzione. In particolare, questi ultimi alloggi saranno finanziati con 77 milioni di euro messi a disposizione dalla Regione: 33 sono in acquisto, 163 in nuova costruzione, 324 come risultato del recupero di immobili a fini di edilizia sociale. Infine, altre 378 case saranno destinate ad affitto a canone sostenibile.

A questi provvedimenti si aggiungono quelli avviati con la riprogrammazione di oltre 200 milioni di euro effettuata negli ultimi due anni e quelli che la Regione ha anticipato sul piano casa del Governo Prodi, per 31,5 milioni di euro. In totale a livello regionale sarà possibile disporre di 3 mila alloggi di nuova costruzione e intervenire su 10.294 alloggi con opere di riqualificazione e manutenzione straordinaria.

Nella regione sono attualmente in lista per una casa popolare circa 19 mila persone, mentre 20 mila persone ogni anno sono costrette ad accontentarsi di un modesto contributo per sostenere l’affitto di una casa che, in mancanza di alloggi popolari, hanno dovuto reperire sul libero mercato.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 16 Marzo 2010. Filed under Cronaca,In primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.