Archivi

Calano gli infortuni mortali in Toscana: a dirlo il Report di Regione e Inail

Firenze – Calano gli infortuni mortali sul lavoro in Toscana: secondo i dati presentati oggi nel Report sul II° anno di attività dell’Osservatorio congiunto sugli infortuni sul lavoro Regione Toscana – Inail, dai 100 denunciati nel 2000 siamo passati ai 62 del 2009.

Un dato che suona, però, beffardo nel giorno del secondo infortunio mortale nel porto di Livorno, dove a perdere la vita è stato Francesco Ratti, autotrasportatore di 46 anni, schiacciato da un tubo durante le operazioni di scarico del suo mezzo. Un’operazione che il sostituto procuratore Antonio Giaconi ha definito insicura. Ieri sempre nel porto di Livorno era morto un operaio albanese di 38 anni nei cantieri Azimut Benetti.

Solidarietà è stata espressa alla famiglia di Ratti, dai sindacati e dalle istituzioni, in primis il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi. “In un momento in cui la crisi economica è pesante e non ci permette cali di attenzione, vorrei ribadire l’impegno regionale sui temi della prevenzione e della sicurezza – ha dichiarato Rossi – Finché ci saranno morti sul lavoro, non dovremo fermarci, e mettere in atto tutte le iniziative in grado di contrastare queste morti”.

Un anno fa è stato firmato un Protocollo d’intesa per la pianificazione degli interventi sulla sicurezza del lavoro nei porti di Carrara, Livorno e Piombino. Il documento dedica particolare attenzione alla figura del Responsabile lavoratori per la sicurezza (l’interfaccia tra lavoratori e datore di lavoro sui problemi della sicurezza), e alla nuova figura del Responsabile “di sito produttivo”.?La formazione di questi lavoratori prevede un corso di 44 ore, 12 delle quali dedicate a visitare i 3 porti: vere e proprie lezioni “sul campo” per vedere direttamente le operazioni svolte sui piazzali e a bordo nave.

La prima edizione del corso formativo, che coinvolge 45 lavoratori, è in atto nel mese di giugno, la prossima partirà a settembre.?Inoltre la Regione ha approvato un piano mirato triennale per la cantieristica navale che vede il coinvolgimento delle 5 Asl della costa, con un impegno economico di 375.000 euro per ogni anno.

Domani l’assessore regionale per il diritto alla salute Daniela Scaramuccia parteciperà all’assemblea regionale dei Responsabili sicurezza sul lavoro di Cgil, Cisl e Uil.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 17 Giugno 2010. Filed under Cronaca. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.