Archivi

Ausiliari Traffico Ataf: indagati due dirigenti del Comune di Firenze

Firenze – Oltre 2 milioni di euro di guadagno percepiti da Ataf per il servizio degli ausiliari del traffico: è quanto accertato dalla Guardia di Finanza di Firenze nell’ambito di un’indagine sulla convenzione stipulata tra Comune di Firenze e Ataf, tra 2003 e 2009, per lo svolgimento del servizio degli ausiliari del traffico a Firenze.

Secondo quanto reso noto dalle Fiamme Gialle, la convenzione stipulata tra i due enti, prevedeva un versamento da parte del Comune di Firenze ad Ataf di €16 +Iva a verbale redatto, come copertura dei costi sostenuti per il servizio: la cifra però sarebbe stata stabilita senza alcuna analisi preventiva dei costi/benefici, ovvero senza valutazioni di congruità da parte dei competenti uffici pubblici. L’istruttoria sarebbe risultata carente, anche del parere obbligatorio di regolarità contabile.

L’accordo avrebbe così fruttato ad Ataf circa € 2.068.601 in più rispetto ai costi sostenuti per il servizio degli ausiliari: un introito che, secondo le norme europee e nazionali a tutela della concorrenza nel settore del trasporto pubblico non è possibile perchè rappresenterebbe una forma indiretta di finanziamento dell’Ente pubblico alla società partecipata.

La Procura della Repubblica ha emesso un avviso di fine indagini preliminari nei confronti di due dirigenti del Comune di Firenze per “falsità materiale e ideologica commessa in atto pubblico”: si tratta di coloro che avrebbero fatto approvare la delibera, nonostante non fosse supportata da analisi tecniche documentate sui costi sostenuti da Ataf.

La Guardia di Finanza ha anche compiuto accertamenti sul modo di procedere nella redazione dei verbali da parte degli ausiliari del traffico: secondo quanto emerso tra il 2003 e il 2008 quasi 24.000 verbali sarebbero stati archiviati dal giudice di pace per violazione al codice della strada con un mancato introito di oltre €1.600.000. Tra le archiviazioni più numerose la mancata contestazione immediata del verbale o l’errata trascrizione dei dati.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 28 Luglio 2011. Filed under Cronaca,In primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.