Archivi

Animali Firenze: centinaia richieste di adozione per il cucciolo Binario

Tito_parco animali

Tito, adottabile, ospite del Parco degli Animali

Firenze – Che fine ha fatto il cucciolo Binario? Lo possiamo adottare? Chi possiamo chiamare per prendere il cane maltrattato?

Decine di domande del genere insieme a tante invettive contro l’autore del maltrattamento sono state postate dai nostri lettori sulla pagina Facebook di ObiettivoTre dove la scorsa settimana abbiamo pubblicato la notizia del cucciolo di due mesi picchiato alla stazione di Santa Maria Novella a Firenze da un cinquantenne che è stato identificato e denunciato dalla Polfer.

Le foto del piccolo Binario – immortalato accanto agli agenti che lo hanno sottratto alle grinfie del suo aguzzino – hanno generato un interesse nei lettori che ci ha sorpreso: non ci aspettavamo così tante condivisioni e tanti commenti.

binario

Binario con gli uomini della Polfer e Corpo forestale dello Stato

Viste le tante domande abbiamo cercato di capire a chi fosse stato affidato Binario.

Il cucciolo sta bene; è stato consegnato alle cure amorevoli di una persona di fiducia del Corpo forestale dello Stato che lo ha in custodia. Binario è infatti sotto sequestro giudiziario in attesa che il 50enne, denunciato, sia processato. Vaccinazioni e cure saranno a carico della Asl di Firenze e per lui inizia una seconda vita.

Anche l’Asl di viale Corsica – che cura Binario –  è stata subissata di richieste e di telefonate. Le mail arrivate per il cucciolo – ci ha detto il dottor Enrico Loretti, responsabile igiene urbana veterinaria della Asl fiorentina – “sono state oltre un centinaio e delle telefonate, arrivate da ogni parte d’Italia, abbiamo perso il conto”.

Parco Animali-orazio

Orazio, adottabile, ospite del Parco degli Animali

La sensibilità di tanti cittadini verso gli animali e le loro condizioni di vita è stata una bella conferma per il dottor Loretti che con gli animali lavora da anni. Certo che, ci dice, secondo la sua esperienza la voglia di adozione cala quando non si parla più di cuccioli e  l’appeal diminuisce quando l’animale non finisce in prima pagina come è capitato al povero Binario.

I canili (e gattili) ricorda il dottor Loretti sono pieni di ospiti dimenticati e sarebbe auspicabile un’altrettanto interesse per i loro destini. In tutta la Toscana sono tremila i cani ospitati nei canili e molti di loro sono pronti per l’adozione.

Proprio per l’interesse mostrato da tanti di voi per la vicenda di Binario abbiamo pensato di segnalarvi strutture dove chi lo desidera potrà adottare un animale.  A Firenze ce ne sono molte  – come nel resto della Toscana – e sono gestite da associazioni di volontariato.

Per non fare torto a nessuno abbiamo pensato di segnalarvi la struttura comunale fiorentina il “Parco degli Animali”il canile rifugio che ospita cani ex randagi dell’amministrazione comunale e di quattro comuni convenzionati: Fiesole, Scandicci, Impruneta e Calenzano. I cani ospitati nel canile sono adottabili.

Vi invito a dargli un’ occhiata e sicuramente vi innamorerete di qualcuno di loro:

canile-ospiti

Cani in adozione al Parco degli animali

L’animale adulto ha bisogno di una casa tanto quanto il cucciolo: se accarezzate l’idea di far entrare nella vostra famiglia un membro a quattro zampe sappiate che in qualsiasi momento potrete intraprendere con lui un percorso affettivo unico.

Scegliendo di adottare un animale adulto regalerete una seconda occasione ad un cane (o ad un gatto) che si è già sentito scartato e rifiutato. Gli animali sono intelligenti, lo sanno e ve ne saranno riconoscenti 😉

Ultima avvertenza: ricordatevi che “la fedeltà di un cane è un dono prezioso che impone obblighi morali non meno impegnativi dell’amicizia con un essere umano”. (Konrad Lorenz, etologo)

Sulla pagina Facebook del Parco degli animali troverete gli aggiornamenti su cani e gatti ospitati.

Il “Parco degli animali” è in via del Pantanino ed è aperto al pubblico dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, il martedì e il giovedì anche dalle 15 alle 17 e il sabato dalle 9 alle 12. Info: 055 7352018.

Ti piace questo sito? Vorresti contenuti personalizzati anche per il tuo?
Allora vai su cosa facciamo o contattaci su O3 Web Agency
Posted by on 18 Febbraio 2015. Filed under Cronaca,In primo piano. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

2 Responses to Animali Firenze: centinaia richieste di adozione per il cucciolo Binario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.